RIAPRE IL TERRITORIO DELLA DOC ORCIA

18 maggio 2020

Fase 2 – L’inizio della rinascita per la nostra denominazione

Alla vigilia delle riaperture, il territorio della Doc Orcia si sta riorganizzando per poter essere pronti non appena ci saranno i primi segnali di ripresa del turismo in questa spettacolare area della Toscana. Sono stati mesi duri e si guarda a questa nuova fase con ottimismo, nella speranza che ben presto si possa brindare di nuovo assieme.

La nostra denominazione è giovane, nata nel 2000 nelle alte colline fra le zone di produzione dei vini Brunello e Nobile di Montepulciano, in un’area quindi particolarmente vocata ai grandi vini rossi da invecchiamento. Si tratta di un territorio dove in piena estate, le temperature notturne sono basse e questa escursione termica conferisce ai vini ricchezza aromatica, eleganza e longevità.

E’ una denominazione fatta di persone che ci credono, che cercano di interpretare territorio e tradizioni, attraverso la viticoltura e l’enologia. (https://www.consorziovinoorcia.it/soci-del-consorzio-orcia/)

L’ Orcia doc, è un vino frutto della stessa terra e della stessa antica manualità, legato indissolubilmente alle bellezze paesaggistiche del territorio di produzione, Patrimonio Unesco dal 2004, proprio per questo definito il vino più bello del mondo.

 

I vini sono dei gioielli artigianali destinati a un pubblico raffinato ed esigente. Nascono infatti in piccolissime quantità e da una sessantina di piccole cantine dove ancora tutto viene fatto con cura manuale. Hanno il loro primo mercato nel territorio di produzione dove ogni arrivano milioni di turisti. Ogni bottiglia di vino Orcia Doc ha una storia da raccontare e non vediamo l’ora di poterle sentire tutte.

 

 

 

 

 

cantine val d'orcia
CANTINE ASSOCIATE
media consorzio vino orcia
PRESS MEDIA KIT
orcia
VIDEO
notizie vino toscana
NEWS