Vegliena: il piacere della campagna

19 marzo 2021

La storia di Vegliena affonda le sue radici nella storia della Val d’Orcia. Ma sono Andrea Romagnoli e Valeria Gelbaum che, acquistandola nel 2013 e ristrutturandola, la fanno rinascere. Valeria, argentina da Buenos Aires, e Andrea, nato e cresciuto in campagna (tranne la parentesi di 7 anni in Messico), hanno messo al centro della rinascita di Vegliena il rispetto e l’amore per la terra: oggi gli ettari vitati sono 5, per la quasi totalità a Sangiovese, per la produzione di Orcia Doc. Ma ci sono anche i 7 ettari di oliveti, con circa 700 piante, 13 ettari di seminativo a rotazione. Il fulcro, ideologicamente e fisicamente, è la cantina, che si trova proprio al centro dell’azienda: qui, dopo la raccolta esclusivamente fatta a mano, le uve vengono seguite in ogni passo, fino all’imbottigliamento.

 

Il vino che rappresenta di più Vegliena è il suo rosato, nato nel 2014 da un’idea di Andrea, quella di provare a fare un rosé con la filosofia e lo stile francese, ma con i vitigni toscani, 90% Sangiovese, 10% Trebbiano, Malvasia e Grechetto. Ne nasce un vino fruttato, fresco e profumato, che è diventato caratteristico del lavoro dell’azienda.

 

 

 

 

 

 

I prodotti che nascono a Vegliena, vino, olio, ma anche marmellate artigianali, sono il mezzo per comunicare il piacere di Andrea e Valeria di vivere in campagna, lavorare la terra, e portarne i frutti sulla tavola della gente.

 

 

 

 

°Vegliena
 Strada Regionale 2 Cassia, km 181
 53027 San Quirico d'Orcia (SI)
cantine val d'orcia
CANTINE ASSOCIATE
media consorzio vino orcia
PRESS MEDIA KIT
orcia
VIDEO
notizie vino toscana
NEWS