ROCCA D’ORCIA E LA VISIONE DI FORTE

21 maggio 2020

Nel cuore della Val d’Orcia biodinamico e naturale Podere Forte

Il paesaggio della Val d’Orcia, patrimonio mondiale dell’Unesco e icona della Toscana nel mondo, è uno dei tratti distintivi di questo territorio. Un paesaggio modificato sapientemente dalla mano dell’uomo che oggi trova anche nel vino, uno dei modi attraverso il quale esprimere la sua forma migliore.

Al confine con le foreste del Monte Amiata che domina la Val d’Orcia, troviamo il borgo medievale di Castiglione d’Orcia, sovrastato dalla meravigliosa Rocca di Tentennano, che ospitò Santa Caterina da Siena che giunta analfabeta pare abbia ricevuto qui il dono della scrittura e della lettura.

Un posto divino Rocca d’Orcia, piccolo paesino medievale di 50 abitanti, a 600 metri di altezza, con case di pietra una attaccata all’altra, da cui si domina la Val d’Orcia, colline ondulate di campi di grano e vigneti.

Immerso in questo contesto da fiaba, ai piedi della Rocca, troviamo l’azienda Podere Forte che si estende in questa zona della Val d’Orcia per 500 ettari, 22 a vigneto. E vi raccontiamo una storia, quella di Pasquale Forte che dopo aver visitato questo incantevole angolo di paradiso rimasto fermo nel tempo, innamoratasene decide di dar vita all’azienda agricola acquistando Podere Petrucci, ormai abbandonato, recuperando così la tradizione agricola e vitivinicola valdorciana.

Nel tempo hanno portato avanti un processo di conversione ad agricoltura biodinamica, certificando un modo di essere, di osservare, di lavorare la terra. Lo scopo non è quello di lasciare fare la terra, ma di aiutarla. Quindi, il rispetto per l’ambiente non è soltanto un investimento in qualità e salute, ma una garanzia di futuro e sostenibilità per le prossime generazioni. Nulla è lasciato al caso e ogni cosa concorre a creare un ecosistema autosufficiente e virtuoso, affinché al Podere si concilino il lavoro dell’uomo e la natura.

Gli Orcia doc 100% Sangiovese che producono sono tre:

Petrucci Melo

Petrucci Anfiteatro

Petruccino

Podere Forte non è solo vino. L’azienda alleva animali in libertà, produce cereali, farina, olio biodinamico e miele rigorosamente biologico. Questi deliziosi prodotti si possono trovare nel Ristorante di loro proprietà Osteria Perillà (1 stella Michelin) che dal 23 maggio attiva un servizio delivery offrendo la possibilità di continuare a gustare le prelibatezze dello chef Marcello Corrado anche a casa. I menù proposti sono una straordinaria occasione per far vivere attraverso i piatti l’esperienza del Podere.

 

 

cantine val d'orcia
CANTINE ASSOCIATE
media consorzio vino orcia
PRESS MEDIA KIT
orcia
VIDEO
notizie vino toscana
NEWS