POSTI DA SOGNO POST LOCKDOWN: LA VAL D’ORCIA

29 maggio 2020

Finalmente si potrà coronare il sogno custodito in tutti questi mesi

Nel web talk show #Ret: Storie di Resilienza enogastronomica italiana la Presidente Donatella Cinelli Colombini ci spiega perché la Val d’Orcia è il luogo perfetto per il turismo enogastronomico

L’Enoturismo si sta rivelando una delle scelte più opportune da fare di questi tempi e poi le zone dei vigneti sono moltissime in tutto il territorio italiano, di certo tutte molto belle ma la Val d’Orcia sicuramente supera tutte in fatto di bellezza paesaggistica, diventando così una destinazione da sogno per tanti. E qui, in questo territorio protetto dall’Unesco e considerato uno dei territori agricoli più bello della terra, nasce l’Orcia il vino più bello del mondo.

“Venire in queste zone e fare delle belle camminate all’aria aperta, esposti a questa intensa luce, tra queste soleggiate colline e con un paesaggio così bello tutto attorno è sicuramente sano e rigenerante. Se poi a questo aggiungiamo la visita nelle cantine dove si trovano oltre a degli ottimi vini dei nuovi amici, i nostri vignaioli della Doc Orcia super accoglienti, e una gastronomia tipica fatta dai deliziosi prodotti toscani, allora poi si torna a casa con il sorriso sulle labbra e la bocca saporita di cose buone” – Queste le parole della nostra Presidente Donatella Cinelli Colombini, ieri durante il web talk show “#Ret: Storie di Resilienza enogastronomica italiana” condotto da Tinto di Decanter Radio2 (vedi la puntata su https://www.facebook.com/buywinetoscana/videos/1181980478811833/ )

Un turismo che di fatto permette la distanza di sicurezza considerati gli ampi spazi, che concede un’ampio contatto con la natura, che consente di fare attività sportiva con il trekking nei vigneti o pedalate sulle strade bianche, che ti fa vivere l’esperienza delle aziende agricole e che ti porta nel piatto prodotti del territorio a chilometro zero.

Certamente alcune cose cambieranno, sarà necessario prenotare le visite alle cantine e le aziende effettueranno le degustazioni in spazi aperti ma l’esperienza continuerà ad essere senz’altro appagante. E’ risaputo che il vino, degustato nei luoghi dove nasce, immersi nel paesaggio, è ancora più buono.

Immaginiamoci lo spettacolare panorama toscano che tutti conosciamo, con un bicchiere di vino ed una fetta di formaggio, l’abbinamento più antico nella storia dell’uomo. Credete, la realtà supera di gran lunga le immagini che le grandi star postano con ammirazione.

 

cantine val d'orcia
CANTINE ASSOCIATE
media consorzio vino orcia
PRESS MEDIA KIT
orcia
VIDEO
notizie vino toscana
NEWS